Come superare la paura della morte

, o "paura della morte", colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Per alcune persone, può produrre ansia e / o pensieri ossessivi. [1] Mentre la Thanatofobia è la paura della morte e / o della propria mortalità, una paura di morire persone o cose morte è conosciuta come "necrofobia", che è diversa dalla Thanatofobia. Entrambe queste paure, tuttavia, possono essere analogamente correlate alla paura degli aspetti sconosciuti legati alla morte, nota come "xenofobia". In un altro senso, è la possibilità di incontrare qualcosa oltre ciò che è già noto. [2] Ciò può essere particolarmente vero per le persone che si avvicinano alla fine della vita, poiché le incertezze sul processo della morte possono moltiplicarsi man mano che la realtà della morte diventa più imminente. [3] Per sentirti più a tuo agio con la fine sconosciuta della vita, devi capire la tua fobia e lavorare per superare la sua presa su di te.

Capire la tua fobia

Capire la tua fobia
Scrivi i tempi in cui pensi alla morte. La prima cosa da stabilire quando si ha a che fare con la paura della morte è come - e quanto - la tua paura influenza la tua vita. Spesso non siamo immediatamente consapevoli dei fattori scatenanti o delle cause ambientali delle nostre paure e ansie. Scrivere delle situazioni in cui si presentano può essere uno strumento utile per risolvere questi problemi. [4]
  • Inizia semplicemente chiedendoti: "Che cosa stava succedendo intorno a me quando ho iniziato a sentirmi spaventato o ansioso in quel momento?" Per una serie di ragioni, all'inizio può essere una domanda molto difficile a cui rispondere. Inizia con le basi. Ripensaci negli ultimi giorni e scrivi quanti più dettagli riesci a ricordare delle volte in cui hai pensato alla morte. Includi esattamente quello che stavi facendo quando sono sorti i pensieri.
  • La paura della morte è molto comune. Nel corso della storia umana, le persone sono state preoccupate e preoccupate dall'idea della morte e della morte. Questo può accadere per diversi motivi, tra cui l'età, la religione, il livello di ansia, l'esperienza della perdita e così via. Ad esempio, durante alcune fasi transitorie della tua vita, potresti essere più incline ad avere paura della morte. Le persone possono avere una preoccupazione più profonda con la morte nelle età 4-6, 10-12, 17-24 e 35-55. [5] X Fonte della ricerca Gli studiosi hanno da tempo filosofato sulla prospettiva della morte. Secondo il filosofo esistenzialista Jean-Paul Sartre, la morte può essere fonte di paura per le persone proprio perché è ciò che "viene da noi dall'esterno e ci trasforma nell'esterno". [6] X fonte di ricerca Sartre, Jean-Paul. Essere e nulla. trans. Hazel Barnes. New York: Biblioteca filosofica, 1956, p. 545. Il processo della morte, pertanto, rappresenta per noi la dimensione sconosciuta più radicale immaginabile (o, in un certo senso, inimmaginabile). Come sottolinea Sartre, la morte ha il potenziale per trasformare i nostri corpi viventi nel regno non umano da cui sono emersi inizialmente.
Capire la tua fobia
Prendi nota di quando sei ansioso o impaurito. Successivamente, annota tutte le volte che ricordi di aver deciso di non fare qualcosa perché avevi paura o ansia. Annota i casi anche se non sei sicuro che le emozioni siano o meno necessariamente correlate alla morte o alla morte.
Capire la tua fobia
Confronta la tua ansia con i pensieri di morte. Dopo che hai un elenco di pensieri di morte e un elenco di momenti ansiosi, cerca elementi comuni tra i due. Ad esempio, potresti notare che ogni volta che vedi una particolare marca di caramelle provi un certo grado di ansia, ma non sei sicuro del perché. Quindi ti rendi conto che pensi alla morte durante queste stesse situazioni. Potresti ricordare che la marca di caramelle in questione è stata servita al funerale di tuo nonno. Poi hai anche iniziato a provare un certo grado di paura al pensiero della morte in generale.
  • Tali connessioni, tra oggetti, emozioni e situazioni, possono essere abbastanza sottili, a volte anche più dello scenario sopra descritto. Ma scriverli può essere un ottimo modo per iniziare a diventare più consapevoli di loro. Quindi puoi influenzare meglio il modo in cui gestisci il modo in cui sei influenzato in tali momenti.
Capire la tua fobia
Riconosci il legame tra ansia e anticipazione. La paura è una forza potente che può potenzialmente influenzare qualsiasi cosa tu faccia. Se puoi iniziare a guardare oltre la tua paura, potresti scoprire che l'evento che stai temendo non è terribile come pensi. L'ansia di solito è racchiusa nell'anticipazione di come andranno o meno le cose. È un'emozione che guarda al futuro. Continua a ricordare a te stesso che la paura della morte è talvolta peggiore della morte stessa. Chissà, la tua morte potrebbe non essere così spiacevole come immagini. [7]
Capire la tua fobia
Sii onesto con te stesso. Sii completamente onesto e affronta pienamente il fatto della tua stessa mortalità. Ti mangerà fino a quando non lo fai. La vita diventa molto più preziosa quando viene temporaneamente realizzata. Sai che prima o poi dovrai affrontare la morte, ma non devi vivere la vita nella paura. Quando sei onesto con te stesso e affronti la tua paura frontalmente, sarai in grado di iniziare a decostruire questa fobia.

Lasciar andare ciò che non puoi controllare

Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Concentrati su ciò che puoi controllare. La morte può essere una cosa particolarmente spaventosa a cui pensare, principalmente perché espone i limiti della vita e ciò che siamo in grado di concepire. Impara a concentrarti su ciò che puoi controllare mentre sei ancora coinvolto in ciò che non puoi.
  • Ad esempio, potresti essere preoccupato di morire per un infarto. Ci sono alcuni fattori che non puoi controllare sulle malattie cardiache, come la storia familiare, la razza, l'etnia e l'età. Ti renderai più ansioso concentrandoti su queste cose. Invece, è molto più sano concentrarsi sulle cose che puoi controllare, come smettere di fumare, allenarti regolarmente e mangiare bene. In effetti, hai un rischio più elevato di malattie cardiache quando hai uno stile di vita malsano rispetto ai soli fattori incontrollabili. [8] X fonte di ricerca
Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Guida la tua vita. Quando vogliamo controllare la direzione della nostra vita, spesso incontriamo delusione, frustrazione e ansia per cose che non vanno come previsto. Impara ad allentare la presa su quanto strettamente controlli i risultati della tua vita. Puoi ancora fare piani, ovviamente. Guida il corso della tua vita. Ma lascia un po 'di spazio all'imprevisto.
  • Un'analogia appropriata è l'idea che l'acqua scorra in un fiume. A volte la sponda del fiume cambierà, il fiume si curverà e l'acqua rallenterà o accelererà. Il fiume scorre ancora, ma devi lasciarlo andare dove ti porta.
Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Elimina schemi di pensiero improduttivi. Quando provi a prevedere o immaginare il futuro, ti ritrovi a chiedere "Cosa succede se questo accade?" Questo è un modello di pensiero improduttivo noto come catastrofico. [9] Un modello di pensiero improduttivo è un modo di pensare a una situazione che alla fine ti provoca emozioni negative. Il modo in cui interpretiamo un evento provocherà l'emozione che proviamo da esso. Ad esempio, se sei preoccupato di essere in ritardo per lavoro, potresti dire a te stesso: "Se sono in ritardo, verrò rimproverato dal mio capo e perderò il lavoro." Avere schemi di pensiero improduttivi può metterti al limite se senti di voler controllare il risultato così fortemente.
  • Sostituisci il pensiero improduttivo con il pensiero positivo. Ragiona attraverso i tuoi schemi di pensiero improduttivi. Ad esempio, dì a te stesso: "Se sono in ritardo, il mio capo potrebbe arrabbiarsi. Ma posso spiegare che c'era più traffico del normale. Offrirò anche di rimanere in ritardo dopo il lavoro per recuperare il tempo."
Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Avere un periodo di preoccupazione. Dedica cinque minuti durante il giorno in cui ti lascerai preoccupare di qualcosa. Fallo alla stessa ora ogni giorno. Cerca di non programmare questo periodo di preoccupazione per andare a dormire, perché non vuoi sdraiarti a letto agitando le cose. Se hai un pensiero preoccupante in qualsiasi altro momento della giornata, salvalo per il periodo di preoccupazione. [10]
Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Sfida i tuoi pensieri ansiosi. Se sei colpito dalle ansie per la morte, chiediti delle possibilità di morire in determinati scenari. Armati di statistiche sulla morte in un incidente aereo, per esempio. Probabilmente scoprirai che le tue preoccupazioni sono gonfiate oltre la realtà di ciò che potrebbe accadere. [11]
Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Pensa a come sei influenzato dagli altri. Quando le preoccupazioni degli altri iniziano a prendere il sopravvento, penserai anche ai rischi. Forse hai un amico che è particolarmente negativo riguardo a malattie e malattie. Questo ti fa sentire nervoso per ammalarti. Limita il tempo che passi con questa persona in modo che questi pensieri non ti entrino in testa così frequentemente. [12]
Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Prova qualcosa che non hai mai fatto prima. Evitiamo spesso di provare nuove cose e di metterci in nuove situazioni proprio a causa delle paure riguardo a ciò che non sappiamo ancora o non possiamo ancora capire. [13] Per esercitarti a lasciar andare il controllo, scegli un'attività che non avresti mai considerato di fare e impegnati a provarlo. Inizia facendo qualche ricerca online. Quindi, forse parlare con persone che hanno già partecipato all'attività. Quando inizi a sentirti più a tuo agio con l'idea, vedi se non puoi provarlo una o due volte prima di prendere un impegno particolarmente lungo.
  • Questo metodo di sperimentazione della vita e di nuove attività può essere un ottimo strumento per imparare a concentrarsi sulla produzione di gioia nella vita invece di preoccuparsi della morte e della morte.
  • Man mano che parteciperai a nuove attività, probabilmente imparerai molto su te stesso, specialmente riguardo a ciò che puoi e non puoi controllare.
Lasciar andare ciò che non puoi controllare
Sviluppa un piano di fine vita con la tua famiglia e i tuoi amici. Quando arriverà alla morte, ti renderai probabilmente conto che la maggior parte del processo sarà completamente fuori dal tuo controllo. Non possiamo mai sapere con certezza esattamente quando o dove possiamo morire, ma possiamo fare alcuni passi per essere più preparati. [14]
  • Se sei in coma, per esempio, per quanto tempo vorresti rimanere sul supporto vitale? Preferisci passare a casa tua o rimanere in ospedale il più a lungo possibile?
  • All'inizio potrebbe essere scomodo parlare di questi problemi con i tuoi cari, ma tali conversazioni possono essere incredibilmente utili sia per te che per loro se si verifica un evento sfortunato e non sei in grado di esprimere i tuoi desideri al momento. Tali discussioni potrebbero potenzialmente aiutarti a sentirti un po 'meno ansioso nei confronti della morte.

Riflettendo sulla vita

Riflettendo sulla vita
Considera come la vita e la morte fanno parte dello stesso ciclo. Riconosci che la tua stessa vita e morte, così come le vite di altre creature, sono tutte parti dello stesso ciclo o processo di vita. La vita e la morte, anziché essere due eventi completamente diversi, in realtà si verificano sempre allo stesso tempo. Le cellule del nostro corpo, ad esempio, muoiono e si rigenerano continuamente in modi diversi nel corso di una vita individuale. Questo aiuta i nostri corpi ad adattarsi e crescere nel mondo che ci circonda. [15]
Riflettendo sulla vita
Pensa a come il tuo corpo fa parte di un ecosistema complesso. I nostri corpi servono come fertili ecosistemi per innumerevoli diverse forme di vita, specialmente dopo che le nostre stesse vite sono finite. [16] Mentre siamo vivi, il nostro sistema gastrointestinale ospita milioni di microrganismi. Tutto ciò aiuta i nostri corpi a rimanere abbastanza sani da supportare il corretto funzionamento immunitario e, in alcuni modi, persino l'elaborazione cognitiva complessa. [17]
Riflettendo sulla vita
Conosci il ruolo del tuo corpo nel grande schema delle cose. A un livello molto più ampio, macro, le nostre vite si incastrano in modi unici per formare società e comunità locali che dipendono dall'energia e dalle azioni dei nostri corpi per sostenere un certo grado di organizzazione. [18]
  • La tua vita è composta dagli stessi meccanismi e materiali delle altre vite intorno a te. Comprendere questo punto può aiutarti a sentirti più a tuo agio con il pensiero di un mondo senza che il tuo io particolare sia ancora presente. [19] X fonte di ricerca Hanh, TN (2003). No Death, No Fear: Comforting Wisdom for Life (edizione in ristampa). New York: Riverhead.
Riflettendo sulla vita
Trascorrere del tempo in natura. Fai delle passeggiate meditative nella natura. Oppure, puoi semplicemente passare più tempo fuori in giro per molte diverse forme di vita. Queste attività possono essere ottimi modi per sentirti più a tuo agio con la consapevolezza di far parte di un mondo più vasto. [20]
Riflettendo sulla vita
Considera l'aldilà. Prova a pensare che dopo la morte andrai in qualche posto felice. Molte religioni ci credono. Se attribuisci a una particolare religione, potresti trovare conforto nel considerare ciò che la tua religione crede nell'aldilà.

Living Life

Living Life
Vivi la vita al massimo . Alla fine, è meglio evitare di passare troppo tempo a preoccuparsi della morte e della morte. Piuttosto, riempi ogni giorno di quanta più gioia possibile. Non lasciare che le piccole cose ti buttino giù. Esci, gioca con gli amici o pratica un nuovo sport. Fai semplicemente tutto ciò che ti toglierà la testa dalla morte. Invece, focalizza la tua mente sul vivere.
  • Molte persone con la paura della morte ci pensano quotidianamente. Significa che hai molte cose che vuoi fare nella vita. Lascia che la paura si risolva e chiediti: "Qual è la cosa peggiore che accadrà oggi?" Oggi sei vivo, quindi vai e vivi.
Living Life
Trascorri del tempo con i tuoi cari. Circondati di persone che ti rendono felice e viceversa. Il tuo tempo sarà ben speso - e ben ricordato - quando condividerai te stesso con gli altri.
  • Ad esempio, puoi essere certo che la tua memoria sopravviverà dopo la tua morte se aiuti i tuoi nipoti a sviluppare ricordi felici di te.
Living Life
Tieni un diario di gratitudine. Un diario di gratitudine è un modo per scrivere e riconoscere le cose per cui sei grato. Questo ti aiuterà a concentrarti sulle cose buone della tua vita. [21] Pensa alle cose belle della tua vita e custodiscile.
  • Prenditi del tempo ogni pochi giorni per scrivere un momento o una cosa di cui sei grato. Scrivi in ​​profondità, assapora il momento e apprezza la gioia che hai ricevuto da esso.
Living Life
Prenditi cura di te. Evita di essere coinvolto in cattive situazioni o di fare cose che possono aumentare le possibilità di morire. Evita attività non salutari come il fumo, l'abuso di droghe o alcol e gli sms durante la guida. Rimanere in salute rimuove alcuni dei fattori di rischio che possono portare alla morte.

Trovare supporto

Trovare supporto
Determina se hai bisogno di chiedere aiuto a un terapista della salute mentale. Se la tua paura della morte è diventata così intensa che interferisce con la tua capacità di svolgere attività normali e goderti la vita, dovresti cercare l'aiuto di un terapista della salute mentale autorizzato. Ad esempio, se inizi a evitare determinate attività a causa della tua paura di morte imminente, allora è tempo di chiedere aiuto. [22] Altri segni che potresti aver bisogno di chiedere aiuto includono:
  • sentirsi disabilitati, in preda al panico o depressi a causa della tua paura
  • sentirsi come la tua paura è irragionevole
  • affrontare la paura per più di 6 mesi
Trovare supporto
Comprendi cosa puoi aspettarti da un terapista della salute mentale. Un terapeuta può aiutarti a capire meglio la tua paura della morte e trovare modi per minimizzarla e speriamo di superarla. Tieni presente che affrontare una paura profonda richiede tempo e fatica. Può volerci un po 'prima che le tue paure diventino gestibili, ma alcune persone vedono un notevole miglioramento in sole 8-10 sessioni di terapia. Alcune delle strategie che il terapeuta potrebbe utilizzare includono: [23]
  • Terapia comportamentale cognitiva: se hai paura di morire, potresti avere alcuni processi mentali che intensificano la tua paura. La terapia comportamentale cognitiva è un metodo che i terapisti usano per farti sfidare i tuoi pensieri e identificare le emozioni associate a quei pensieri. Ad esempio, potresti pensare a te stesso: "Non posso volare perché temo che l'aereo si schianterà e morirò". Il tuo terapista ti sfiderà a capire che questo pensiero non è realistico, forse spiegando che volare è in realtà più sicuro della guida. Quindi, avrai la sfida di rivedere il pensiero in modo che sia più realistico, come ad esempio “Le persone volano sugli aerei ogni giorno e stanno bene. Sono sicuro che starò bene anche io. ”[24] X Trustworthy Source HelpGuide No profit leader del settore dedicato alla promozione di problemi di salute mentale Vai alla fonte
  • Terapia dell'esposizione: se hai paura di morire, puoi iniziare a evitare determinate situazioni, attività e luoghi che intensificano la tua paura. La terapia dell'esposizione ti costringerà a confrontarti con la paura. In questo tipo di terapia, il tuo terapeuta ti chiederà di immaginare di trovarti nella situazione che hai evitato o ti chiederà di metterti effettivamente nella situazione. Ad esempio, se hai evitato di volare perché temi che l'aereo si schianterà e morirai, il tuo terapista potrebbe chiederti di immaginare di essere su un aereo e descrivere come ti senti. Più tardi, il tuo terapista potrebbe sfidarti a volare su un aereo [25]. X Trustworthy Source HelpGuide No profit leader del settore dedicato alla promozione di problemi di salute mentale Vai alla fonte
  • Farmaci: se la tua paura di morire è così profonda che ti sta causando una forte ansia, il tuo terapista può indirizzarti a uno psichiatra che può prescrivere farmaci che potrebbero aiutarti. Tieni presente che i medicinali usati per trattare l'ansia associata alla paura ridurranno temporaneamente l'ansia. Non si prenderanno cura della causa principale. [26] X Trustworthy Source HelpGuide No profit leader del settore dedicato alla promozione di problemi di salute mentale Vai alla fonte
Trovare supporto
Condividi i tuoi pensieri sulla morte e morire con gli altri. È sempre bello parlare con qualcuno delle tue paure o ansie. Altri potrebbero essere in grado di condividere preoccupazioni simili. Possono anche suggerire metodi che hanno usato per affrontare lo stress associato. [27]
  • Trova qualcuno di cui ti fidi e spiegale cosa pensi e senti della morte e da quanto tempo ti senti così.
Trovare supporto
Visita un bar della morte. Le questioni relative alla morte e alla morte possono essere particolarmente difficili per le persone di cui parlare in generale. È importante trovare il gruppo giusto con cui condividere le tue idee su questi problemi. [28] Ci sono "caffè della morte", che sono gruppi di persone che si incontrano nei caffè specificamente per discutere di questioni legate alla morte. Questi sono essenzialmente gruppi di supporto per le persone che cercano di gestire le proprie emozioni intorno alla morte. I gruppi determinano insieme come vivere al meglio la vita di fronte alla morte.
  • Se non riesci a trovare uno di questi caffè vicino a te, prendi in considerazione di crearne uno tuo. Le probabilità sono che ci saranno molte persone nella tua zona con preoccupazioni sulla morte ma che non hanno avuto l'opportunità di condividere le loro preoccupazioni.
Perché la mia paura della morte viene principalmente quando vado a dormire?
Mentre stiamo cercando di dormire, normalmente stiamo immobili e non facciamo altro che pensare. Se hai ansia, molto tempo la tua mente inizia a correre. Anche l'oscurità o la notte sono associate alla morte. Per aiutarti, prova a respirare esercizi e a immaginare cose felici. Quindi, prova a focalizzare la tua mente su uno spazio vuoto e rilassati.
Ho paura di dove andrò. E se fosse un posto così orribile, 10000000x peggio di qualsiasi inferno che tu possa immaginare?
Guarda, non c'è molto da guadagnare dal preoccuparsi dell'ignoto. Sii una brava persona; sii gentile e tratta gli altri con rispetto e quando arriverà il momento di andare avanti, sarai in pace.
Voglio scappare, ma mio padre chiude a chiave la porta della mia camera fino a pranzo e cena. Ho paura di saltare alla mia morte perché la finestra è l'unica via di fuga per me, cosa devo fare per superarlo?
Non saltare fuori dalla finestra. Se tuo padre ti sta rinchiudendo nella tua stanza, devi dirlo a qualcuno. Se vai a scuola, informa un adulto lì, come un insegnante o un consulente di orientamento. Supponendo che tu abbia accesso a un telefono / Internet, puoi anche contattare il dipartimento di polizia locale. Sembra che tu sia in una situazione molto offensiva, devi uscire da lì.
Di recente ho perso mia mamma durante il sonno. Dopodiché stavo bene, ma in questi giorni ho paura di perdere qualcuno o morire. Per questo motivo sto avendo attacchi di ansia, cosa posso fare?
Mi dispiace per la tua perdita, spero che tu sia circondato da familiari e amici per aiutarti a far fronte a queste emozioni. Di recente ho letto una bella citazione di Per Olov Enquist: "Un giorno moriremo. Ma tutti gli altri giorni saremo vivi". Non c'è niente che nessuno possa fare contro la morte. È perfettamente normale essere tristi e timorosi, ma ad un certo punto capirai che sarai l'ultima persona a morire nella tua vita, come lo siamo tutti nella nostra. La morte arriva per tutti noi, e nessuno sa quando, e va bene. Basta non dimenticare di essere vivo in tutti quegli altri giorni.
Va bene avere paura della morte?
È perfettamente normale avere paura della morte, molte persone lo sono. Il pensiero della morte può diventare un problema quando è tutto ciò a cui pensi. Accettalo come conseguenza della vita e non lasciarti impedire di vivere bene.
Riesci a vivere per sempre fintanto che rimani sano e in forma?
No. La salute e il fitness possono sicuramente prolungare la tua vita, ma tutti gli esseri viventi invecchiano e muoiono alla fine.
Come posso superarlo da giovane che è estremamente preoccupato di morire?
Lascia fare. Lasciarlo andare. Vivi te stesso al massimo. La tua vita non deve essere vissuta solo preoccupandoti della tua morte. Hai mai pensato di fare un allenamento spirituale per superare questo? Avere fede può aiutarti a rimanere sano di mente e conquistare la tua paura, a poco a poco. Se hai subito una terribile perdita, può anche essere utile avere una consulenza per aiutarti a sentirti meglio.
Una paura della morte è una paura dell'ignoto?
Sì, la paura della morte è in gran parte una paura dell'ignoto. Nessuno sa cosa succede dopo la morte, così tante persone sono preoccupate che andranno da qualche parte spaventose.
E se avessi paura che i miei genitori e mia sorella morissero?
Hai paura perché ti preoccupi per loro e non puoi immaginare la vita senza di loro, ma non puoi fissarti sulla morte o non puoi goderti la vita. Di 'solo alla tua famiglia che li ami ogni giorno e togli la morte dalla mente.
Quando tua madre muore, puoi abbracciare un orsacchiotto e pensare a lei o scriverle delle lettere e fingere di rispondere nella tua mente?
Sì, certo che puoi. Sembrano idee eccellenti.
La paura della morte a volte può essere il risultato di depressione o ansia, condizioni che dovrebbero essere trattate con l'aiuto di un professionista.
Non aver paura di provare più di un consulente. Dovresti trovare qualcuno che ritieni favorevole ai tuoi problemi unici e in grado di aiutarti ad affrontarli.
Sviluppa una convinzione persistente che puoi superare la tua paura. È una profezia che si autoavvera.
Evita di passare troppo tempo a pensare alla tua mortalità. Sempre goditi l'attimo in modo da non avere rimpianti quando muori.
cental.org © 2020